Dieta Ipocalorica


Le diete ipocaloriche, ideali per controllare il peso o perdere quelli chili di più con moderazione, danno priorità agli alimenti naturali poco elaborati. Benché frutte e verdure sono per eccellenza i suoi alimenti, il resto dei nutriente entrano anche in gioco, benché ridotti a quantità minime.

Basate nel controllo e la limitazione delle calorie consumate, le diete ipocaloriche sono state usate da sempre per perdere peso di una forma salutare. Li compongono alimenti che apportano una buona nutrizione e scarse calorie, dove l'importanti è ingerirli nella proporzione adeguata e la quantità necessaria. Il suo successo dipende dalla varietà degli ingredienti che conformano i suoi piatti.

Ridurre equilibratamente
Di fronte alla credenza che i regímenes di dimagrimento deve ritirare il saluto a determinato nutrienti, grasse, zuccheri, olii..., la dieta bassa in calorie li invita a fare parte del suo tavolo senza eccezioni, benché in quantità minime. La cosa raccomandabile è che si realizzi sotto la supervisione di un specialista.

Benché la sua gran situazione favorevole sia lo scarso sedimento di calorie, queste non devono essere mai insufficienti o incomplete. Ridurre il consumo delle vivande energetiche senza l'assistenza di un esperto può trasportare squilibri e carenze che a lungo termine potrebbero rovinare la salute della persona che si sottomette ai suoi supposti benefici.

Dimagrire o mantenersi
Le diete basse in calorie sono specialmente indicate davanti a situazioni di obesità e sovrappeso, purché il suo avviamento ed il suo inseguimento sia controllato per un specialista. Vengono anche come inanello al dito per persone che stanno prendendo peso e non vogliono rinunciare alla sua figura. L'allarme salta perché si sentono pesanti, dolgono loro le gambe, si sentono poco agili o costa loro salire le scale...

Per mettere freno a questi spiacevoli sintomi, autentici ambasciatori dei chili di più, questa classe di regímenes permettono perdere peso di una forma moderata con solo seguirli alla lettera per un breve periodo di tempo. Oltre a trattare l'obesità, le diete ipocaloriche si impiegano con successo nel campo della medicina come trattamento complementare di fronte al diabete, l'ipertensione, l'artrosi...


Gli alimenti si incaricano di quella somministrazione energetica e se al fatto di selezionare quelli meno calorici si somma la pratica di qualche esercizio, si rifletterà immediatamente nella bascula.

Per quel motivo si raccomanda accompagnare la riduzione del sedimento calorico di un'attività fisica. Praticare esercizio in una maniera moderata e come completo anche di un regime ipocalorico aiuto a perdere peso. Inoltre, migliora il tono muscolare e fa che gli effetti negativi di quella perdita non si lascino sentire sull'estetica e l'aspetto fisico.


ALIMENTI NATURALI ED ESERCIZIO

Frutta e verdure
Sono per eccellenza i manicaretti ipocalorici, ed il piatto forte di questo tipo di regímenes. In Spagna, la dieta mediterranea lo mette in vassoio di argento.

Preparazione
Anche la forma di preparare gli alimenti svolge un ruolo cruciale. Bisogna scommettere su vivande naturali e fresche, poco elaborate e poco condito, la cosa migliore è la cucina al vapore. Inoltre, conviene che si prendano in piccole proporzioni e che siano il più varie possibili nella sua composizione.

Alimenti proibiti
Gli stufati e le salse sono assolutamente esiliate delle sue ricette. L'organismo precisa determinata dose di energia per mantenere a buon ritmo la sua frenetica attività ed il suo complesso metabolismo.

TRE DIETE IPOCALORICHE

Dieta delle 1500 calorie.
Benché un adulto precisi 2500-3000 calorie al giorno, il suo obiettivo è bruciare le riserve di grasse ed adattare l'ingesta di calorie al consumo di calorie. Contiene tutti i nutriente basilari e la fibra sufficiente. I suoi alimenti basilari sono pane, spinaci, mela, pesce e latte. Può durare tra 1 e 4 mesi. Nel primo mese possono perdersi fino a 5 chili, ma a partire dal secondo dimagrisce più lentamente. Garantisce il mantenimento del peso se dopo bada l'alimentazione.

La zuppa magica.
La sua base è una zuppa speciale di verdure che si prende alla rinfusa ogni volta che la fame spia. Passati alcuni giorni si alterna con altri alimenti ricchi in proteine e grassi animali. I suoi alimenti basilari sono peperone, cipolla, pomodoro, cavolo cappuccio e banana. Favorisce una depurazione leggera, benché il suo valore calorico stia sotto il minimo vitale, 700 calorie. Per quel motivo non deve prolungarsi oltre una settimana, periodo nel quale può perdersi fino a sei chili.

Dieta associata.
Contiene quasi tutti gli alimenti, compresi grasse e zucchero, benché in dose minima. Si basa sul controllo calorico e l'ingesta abbondante di glúcidos (cereali) farina, frutte, legumi, riso e pane. I suoi alimenti basilari sono riso, carne, yogurt, pane ed annacqua. Si stima la sua durata in un minimo di un mese ed un massimo di sei. la perdita di peso si prodursi con molta lentezza, da 3 a 4 chili al mese, ma se si prende per norma, permette di mantenere il peso per lungo tempo.