Dieta a Zona


Con questo programma nutrizionale, il tuo corpo trasforma il grasso immagazzinato in energia giornaliera, aiutandoti a mantenerti magra. Ti raccomandiamo che prima di iniziare qualunque dieta, visita ad un nutriólogo affinché realizzi un esame medico dello stato del tuo organismo e ti consigli portando a termine un'alimentazione salutare.

È una dieta basata in investigazioni scientifiche, solide ed avanguardiste che scoprirono la forma di perdere peso e mantenersi permanentemente nell'adeguato, migliorando il rendimento fisico e mentale, ed inoltre prevenendo malattie.

'La zona' nacque più di 15 anni fa negli Stati Uniti col Dr. Barry Sears, e è attualmente la dieta favorita delle stelle di Hollywood.

Che cosa offre?

Il suo creatore promette che questa dieta ti aiuterà a:

* Dimagrire con sensazione di sazietà.
* Investire il processo dell'invecchiamento.
* Finire coi sintomi di molti patimenti come menopausa, ipertensione, diabete e cancro, tra altri.
* Controllare le funzioni ormonali del tuo organismo, regolando la sua influenza sul metabolismo, e mantenendo all'insulina nei suoi livelli ottimi.
* Raggiungere la massima salute e vitalità, e beneficarti di forma integrale.

Il menù

Consiste in imparare ad oscillare carboidrati, proteine e grasse in ogni mangi, in una proporzione del 40 percento, 30 percento e 30 percento rispettivamente.

Ingerendo più carboidrati che proteine, il nostro corpo usa il grasso che abbiamo in eccesso per trasformarla in energia giornaliera, riuscendo che il metabolismo arrivi ad un equilibrio che c'aiuta a mantenere un corpo magro.

Il menù di 'la zona' è rigorosamente individuale, le quantità di alimenti si basano sul tuo peso, percentuale di grasso corporale ed attività fisica. Si consiglia di realizzare cinque cibi al giorno, due delle quali devono essere leggeri, e non devono lasciare passare più di 4 ore senza mangiare, perché altrimenti si precipita il tasso di insulina e si alterano i livelli di zucchero nel sangue.

Nella zona si tiene più facile accesso alle riserve di grasso accumulato, invece di agli idrati di carbonio accumulati, come fonte di energia, quello che inoltre si tradursi in una maggiore concentrazione mentale che non aiuta solo ad essere più produttivi, ma migliorerà il rendimento fisico.

Nella dieta per stare nella zona, si consiglia di realizzare cinque cibi al giorno, due delle quali saranno leggeri. Non devono lasciare mai passare più di 4 o 5 ore tra esse, poiché altrimenti si precipita il tasso di insulina e si alterano i livelli di zucchero nel sangue.

Gli alimenti raccomandati della dieta della zona sono i seguenti:

Idrati di carbonio

- Il beneficio degli idrati di carboni dipende dalla sua velocità in entrare nel torrente sanguineo, indica il suo indice glicemico, della velocità in cui sono trasformati in glucosio dipende la maggiore o minore secrezione di insulina.

- Dobbiamo evitare gli alimenti con un alto indice glicemico cioè che aumentano molto e molto rapido i livelli di glicemia come lo zucchero raffinato, il miele, il glucosio, il pane bianco, le patate e tutti i cereali, paste e prodotti fatti con farina bianca, raffinata.

- Al contrario, prenderemo quelli di assorbimento più lento e che troviamo nelle frutte, verdure, legumi e cereali integrali poiché la fibra aiuta a discendere l'assorbimento di zuccheri e grasse, tanto in quanto a quantità come in velocità.

Proteine

- Dentro i vegetali abbiamo il Tofu, il glutine o Seitán, l'alga Espirulina, il Lievito di birra o quelli germinati di Lenticchie o Soia e tutti i legumi: soia, lenticchie, ceci, fagioli.

- Tra le proteine animali raccomandate stanno: le carni di pollo, tacchino e coniglio, come i pesci azzurri ed il magro del prosciutto.

- Yogurt e latti fermentati si eviteranno ad ogni costa del resto di prodotti lattei numeri interi, come i formaggi e le carni rosse.

- Per fare le nostre combinazioni possiamo utilizzare anche la proteina in polvere.

Grassi
I grassi li otterremo dell'olio di oliva, delle olive o della maionese.

Inconvenienti della dieta della zona

Bisogna tentare che il tipo di proteine sia la cosa più salutare possibile per non sovraccaricare i reni e non acidificare troppo il nostro organismo.

Esempio di un menù della dieta della zona
Colazione:
1. - fette biscottate di pane integrale con prosciutto dolce o montanaro, senza il grasso, e caffè solo poco carico.
2. - due yogurt scremati o chefir, con muesli, non zuccherato, e caffè o tu rosso.

Merenda a metà mattinata:
1. - un pezzo di frutta, pera, mela, e cinque mandorle o nocciole.
2. - un dolce di soia e frutti secchi.
3. - può sostituirsi il refrigerio per una sbarra di quelle di regime, purché porti una proporzione di proteina tra il 50 percento ed il 100 percento degli idrati di carbonio.

La cosa unica che necessitiamo è mantenere di Tutti i cibi un equilibrio tra proteine, idrati di carbonio e grasse.

La proporzione ideale è del 0.75 percento, cioè 3 grs di proteine per ogni 4 grs. di idrati di carbonio. Oltre alla proporzione di alimenti bisogna tenere in conto la quantità, questo dipende dal sesso, peso, percentuale di grasso corporale ed attività fisica di ogni individuo.

Questa dieta ci permette di dimenticarci di continuare a contare calorie. Osservazioni sulla dieta della zona: Molti nutrizionisti coincidono in che abbiamo passato di prendere molte proteine a non coprire le nostre ingiunzioni necessarie.

Così molte persone preoccupate per il peso, la salute o che hanno adottato una dieta vegetariana normalmente alimentano di frutta, pane, formaggio e poca cosa più.

La mancanza a memoria, perdita di massa muscolare, basso livello di energia e di stato di coraggio e spesso dimissioni tassi di colesterolo normalmente sono segni che ci stiamo allontanando dalla zona. La combinazione la dieta della zona con la dieta secondo il gruppo sanguineo normalmente danno, spesso, risultati spettacolari.

In che cosa consiste la dieta della zona
Il benessere, l'assenza di malattia, la salute ottima è lo stato metabolico nel quale il corpo e la mente funzionano al massimo della sua efficienza, quello è stare in alla Zona. La via per entrare nella Zona consiste in una dieta equilibrata, nel che idrati di carbonio, proteine e grassi si sentono rigorosamente controllati dentro ogni mangi.

Questa dieta nasce come opposizione alle diete ricche in idrati di carbonio, dato che queste non riescono a fare sparire l'eccesso di grasso corporale; questo è poiché provocano una sovrapproduzione di insulina, e la produzione di eicosanoides brutti. L'eccesso di insulina si tradursi in una discesa del livello di zucchero (glucosio, nel sangue) che è trasformata in grassa e contemporaneamente blocca l'accesso alle nostre riserve di grasso, in ultima istanza tutto ciò conduce alla malattia. Questa è la spiegazione di perché le diete alte in idrati di carbonio, producono sensazione di fatica, ogni volta fa che ci sentiamo con meno energia fisica ed ogni volta accumuliamo più grasso corporale.

Nella Zona si tiene più facile accesso alle riserve di grasso accumulato, invece di agli idrati di carbonio accumulati, come fonte di energia, quello che inoltre si tradursi in una maggiore concentrazione mentale che non aiuta solo ad essere più produttivi, ma migliorerà il rendimento fisico.

Nella dieta per stare nella Zona, si consiglia di realizzare cinque cibi al giorno, due delle quali saranno leggeri.
Non devono lasciare mai passare più di 4 o 5 ore tra esse, poiché altrimenti si precipita il tasso di insulina e si alterano i livelli di zucchero nel sangue.

Gli alimenti raccomandati della dieta della zona sono i seguenti:
Idrati di carbonio: Il beneficio degli idrati di carboni dipende dalla sua velocità in entrare nel torrente sanguineo, indica il suo indice glicemico, della velocità in cui sono trasformati in glucosio dipende la maggiore o minore secrezione di insulina.

Dobbiamo evitare gli alimenti con un alto indice glicemico cioè che aumentano molto e molto rapido i livelli di glicemia come lo zucchero raffinato, il miele, il glucosio, il pane bianco, le patate e tutti i cereali, paste e prodotti fatti con farina bianca, raffinata.
Al contrario, prenderemo quelli di assorbimento più lento e che troviamo nelle frutte, verdure, legumi e cereali integrali poiché la fibra aiuta a discendere l'assorbimento di zuccheri e grasse, tanto in quanto a quantità come in velocità.

Proteine: Dentro i vegetali abbiamo il Tofu, il glutine o Seitán, l'alga Espirulina, il Lievito di birra o quelli germinati di Lenticchie o Soia e tutti i legumi (soia) lenticchie, ceci, porotos, eccetera.
Tra le proteine animali raccomandate, stanno le carni di pollo, tacchino e coniglio, come i pesci azzurri ed il magro del prosciutto. Yogurt e latti fermentati, fuggiremo dal resto di prodotti lattei numeri interi, come i formaggi. Si eviteranno le carni rosse. Per fare le nostre combinazioni possiamo utilizzare anche la proteina in polvere.

Grassi: I grassi li otterremo dell'olio di oliva, delle olive, o della maionese.

Inconvenienti della dieta della zona
Bisogna tentare che il tipo di proteine sia la cosa più salutare possibile per non sovraccaricare i reni e non acidificare troppo il nostro organismo.

Esempio di un menù della dieta della zona

Colazione
1. - fette biscottate di pane integrale con prosciutto dolce o montanaro, senza il grasso, e caffè solo poco carico.
2. - due yogurt scremati o chefir, con muesli, non zuccherato, e caffè o tu rosso.

Metà mattinata
1. - un pezzo di frutta, pera, mela, e cinque mandorle o nocciole.
2. - un dolce di soia e frutti secchi.
3. - può sostituirsi il refrigerio per una sbarra di quelle di regime, purché porti una proporzione di proteina tra il 50 percento ed il 100 percento degli idrati di carbonio.

Pasto / cena
Una proteina, petto pollo 120 grs; 120 petto pavo,hamburguesa pollo-tacchino; tonno 140 grs; salmone 180 grs, merluzzo 180 grs.
Più un idrato di carbonio: cavolo, cavolfiore, broccolo, fagiolini, pomodoro, lattuga, e qualunque frutta.
Grasso. 12 olive o 4 cucchiai piccolo maionese light o 1 cucchiaiata e media di olio di oliva.

Vantaggi della dieta della zona
Serve per perdere grasso corporale, migliora il rendimento fisico nel caso degli atleti e la nostra miglioramento salute.
La cosa unica che necessitiamo è mantenere di Tutti i cibi un equilibrio tra proteine, idrati di carbonio e grasse.
La proporzione ideale è del 0.75 percento, cioè 3 gr di proteine per ogni 4 grs. di idrati di carbonio.

Oltre ai proporciónde alimenti bisogna tenere in conto la quantità, questo dipende dal sesso, peso, percentuale di grasso corporale ed attività fisica di ogni individuo.
Questa dieta ci permette di dimenticarci di continuare a contare calorie.

Osservazioni sulla dieta della zona
Molti nutrizionisti coincidono in che abbiamo passato di prendere molte proteine a non coprire le nostre ingiunzioni necessarie.
Così molte persone preoccupate per il peso, la salute o che hanno adottato una dieta vegetariana normalmente alimentano di frutta, pane, formaggio e poca cosa più.
La mancanza a memoria, perdita di massa muscolare, basso livello di energia e di stato di coraggio e spesso dimissioni tassi di colesterolo normalmente sono segni che ci stiamo allontanando dalla Zona.
La combinazione la dieta della zona con la Dieta secondo il Gruppo Sanguineo normalmente danno, spesso, risultati spettacolari.

Di seguito ti presentiamo un esempio del menù di un giorno:

Colazione
1 pompelmo in succo
1/2 mela
2 chiara di uovo fritto en1 cucchiaiata di olio di mais
1 fetta di prosciutto di tacchino
50 grammi di formaggio panela

Merenda
1/2 pera
1/4 di tazza di formaggio cottage
1 noce

Pasto
90 grammi di carne, pollo o pesce
1/2 tazza di riso
2 tazze di verdura cruda
1 cucchiaiata di olio
1 kiwi

Merenda
3 biscotti salati
50 grammi di formaggio panela
2 olive

Cena
90 grammi di tonno
2 tazze di lattuga
1 jitomate
1/2 fetta di pane integrale
1/2 cucchiaiata di maionese light

Vantaggi e svantaggi
In tutti i casi le quantità di alimenti sono molto piccole, perché permette solo di consumare 1,100 calorie che è una quantità bassa per molti nutriólogos. Tuttavia i suoi seguaci assicurano che è facile saziarsi e compiere le ingiunzioni nutrizionali.

Inoltre bisogna curare che le proteine siano le più salutari possibile, per non sovraccaricare i reni. Ma in generale è una dieta semplice di portarsi a termine.

Funziona realmente?
Con 'la zona' sé si perde peso, a patto che riesca a mangiare meno. Ma è indispensabile che per portarla a termine consulti ad un nutrizionista che ti realizzi un curriculum medico e continui a controllare il tuo adempimento.